Auto Grant Turismo, passione sportiva da oltre 70 anni

Auto Grant Turismo, passione sportiva da oltre 70 anni

Le auto Gran Turismo sono dei veri gioielli per appassionati, perché uniscono elevate performance su pista alla capacità di percorrere lunghe distanze. Non è facile, però, elencare le caratteristiche di una macchina GT, perché la definizione è cambiata nel corso del tempo. Ma c’è qualcosa che non passa mai: il fascino che le automobili Gran Turismo esercitano su chi le ama.

GT Talent, il format per aspiranti piloti di auto Gran Turismo

Anche chi non è appassionato di motori, almeno una volta nella vita, si è trovato di fronte alla sigla GT e ne conosce il significato: Gran Turismo. Due parole che identificano una particolare tipologia di auto, capace di ricoprire un doppio ruolo. Da una parte, performante macchina per professionisti della velocità, capace di sfrecciare in pista a velocità mozzafiato. Dall’altra, solida automobile che garantisce affidabilità e comfort anche sulle lunghe distanze. Una macchina da gara ma anche da turismo, quindi, ed ecco la ragione di quel nome evocativo. Ora, però, è arrivato il momento di conoscere un po’ più a fondo queste auto adrenaliniche, celebrate anche da un noto videogioco.

Le auto Gran Turismo, definizione e storia di un gioiello dal fascino intramontabile

Oggi, stando alle parole ufficiali della FIA – Federazione Internazionale Automobilistica, le macchine Gran Turismo sono quelle che presentano le seguenti caratteristiche:

  • una produzione minima di 200 unità;
  • peso calibrato sulla cilindrata (non meno di 580 kg per le auto con massimo 1000 cc);
  • circonferenza delle ruote calibrata sulla cilindrata (16’’ per quelle fino a 1000 cc).

Sempre secondo la FIA, le auto GT fanno parte della II categoria delle macchine da competizione, e si dividono in due gruppi: R-GT (automobili di produzione) e GT3 (automobili di Coppa).

Senza dubbio, si tratta di contorni abbastanza vaghi, frutto di un’evoluzione durata diversi decenni. Le difficoltà che anche le autorità internazionali incontrano nel definire i contorni delle Gran Turismo sono dovute alla loro natura ambivalente. Auto da pista e da strada, macchine da gara e da viaggio. Rispetto alle macchine tradizionali da competizione, sono più confortevoli (hanno almeno due posti e un abitacolo decisamente più spazioso) e non sono pezzi unici. Rispetto alle auto sportive di serie, però, sono molto più performanti.

Scopri il parco auto Gran Turismo di GT Talent

Le origini delle auto GT 

La storia delle automobili Gran Turismo inizia in Europa intorno agli anni ’50. La capostipite di questa categoria tanto amata può essere considerata la Lancia Aurelia coupé GT (1951). Da quel momento in poi, molte celebri case automobilistiche misero in produzione questa tipologia di auto, dalla Ferrari alla Jaguar, dalla Aston Martin alla Mercedes.

Le competizioni per automobili Gran Turismo 

Attualmente, la competizione internazionale di riferimento per le automobili Gran Turismo è il Campionato Mondiale GT, riservato ai soli veicoli della categoria GT1.  Il trofeo ha preso il posto del vecchio Campionato FIA GT, realizzato fino al 2009.

A livello italiano, le gare Gran Turismo sono:

GT Talent, il primo talent per aspiranti piloti Gran Turismo 

Chi sogna di diventare un pilota di automobili Gran Turismo, da oggi, ha un’occasione in più: GT Talent. Un nuovo format, un vero e proprio talent dedicato agli appassionati delle quattro ruote. Un’occasione unica per poter scendere in pista e guidare alcune delle automobili GT più potenti e amate, come la Ferrari 488 Challenge, la Ferrari 430 Challenge e la Ferrari 458 Italia.

Il percorso di GT Talent si divide in 3 step:

  • le selezioni: 3 prove per testare le abilità degli aspiranti piloti (skid car test, simulatore di guida e giro di pista);
  • semifinali: i migliori si sfidano su alcuni dei circuiti più importanti d’Italia;
  • finale: la gara che incorona il vincitore, in programma sulla pista di Vallelunga.

Le emozioni, però, non finiscono qui, perché il vero gioiello è il premio finale: la possibilità di scendere in pista in una vera gara di Coppa Italia GT. Un sogno per chiunque ami davvero i motori.

Gli appuntamenti di GT Talent